ERUZIONI FUORI CONTROLLO

Tinea Corporis

La Tinea corporis è un’infezione causata da dermatofiti, un gruppo di funghi che si nutrono della cheratina presente nello strato corneo dell'epidermide e negli annessi cutanei, provocando delle eruzioni cutanee dalle caratteristiche lesioni ad anello solitamente su busto, braccia e gambe.

Analogamente alle altre infezioni micotiche, anche la Tinea Corporis si verifica con più frequenza in ambienti caldi e umidi oppure in zone tropicali, e colpisce tanto gli uomini quanto le donne, di tutte le età.

La tinea è contagiosa e può diffondersi facilmente da una persona all'altra attraverso gli asciugamani, i capi di vestiario, le attrezzature per lo sport ma anche attraverso gli animali domestici.

I SINTOMI PIÙ DIFFUSI

  • Una prima lesione caratterizzata da un’area piatta e squamosa che si sviluppa successivamente in un bordo rialzato che avanza verso l’esterno in un cerchio
  • Macchie circolari sulla pelle caratterizzate da un bordo rossastro e una parte centrale più chiara
  • Forte prurito
  • Cute arrossata e tendente alla desquamazione

Nei casi di infezione grave:
vesciche, eruzioni cutanee ad anello, piaghe.



Il nostro consiglio

La tinea corporis può essere gestita con un trattamento topico. Gli antimicotici topici - come ad esempio il Clotrimazolo - vengono applicati sull’area colpita due volte al giorno per almeno 3 settimane. La lesione di solito guarisce entro 2 settimane, ma la terapia deve essere continuata per un’altra settimana per assicurarsi che il fungo sia stato completamente sradicato.

Lerinit Micosi

Ancora qualche suggerimento ...

  • Anche in questo caso l'igiene personale e alcuni “comportamenti preventivi” sono fondamentali per evitare il contagio o le eventuali recidive:
    mantenere pelle e piedi puliti e sempre asciutti.
  • Non scambiarsi vestiti, asciugamani, spazzole, pettini, caschi e altri oggetti per la cura della persona con altre persone.
  • Utilizzare sempre ciabatte o scarpe in palestra, negli spogliatoi e in piscina.
  • Evitare di toccare i cani e gatti con chiazze di pelle in cui il pelo è caduto.