Lerinit Micosi
Pityriasis Versicolor

UN TIPO DA SPIAGGIA

Pityriasis Versicolor

Pityriasis Versicolor è il nome scientifico di quel disturbo cutaneo più comunemente (e erroneamente) denominato fungo di mare o fungo da spiaggia.

Questa tipologia di micosi è spesso legata - oltre alla predisposizione genetica individuale - ad un aumento di produzione di sebo e sudore ma non all’esposizione solare, che anzi aiuta la pelle a guarire: le evidenti chiazze bianche visibili soprattutto durante l’estate quando la pelle è abbronzata, sono in realtà il segno che è in atto un processo di guarigione (le colonie di funghi, infatti, si stanno staccando dalla pelle).

La Pityriasis Versicolor non è contagiosa.

I sintomi più diffusi

  • Alterazione della pigmentazione cutanea (discromie cutanee);
  • Prurito;
  • Macchie irregolari piane di colore chiaro, color camoscio o rosa.



Il nostro consiglio

Se sono state individuate delle macchie multiple di forma ovale o di forma irregolare, spesso ben demarcate o comunque delle discromie sulla pelle, è importante iniziare un trattamento specifico il prima possibile per arginare la proliferazione. Un trattamento a base di Clotrimazolo, prodotto ad ampio spettro per la cura delle infezioni micotiche, può aiutare a gestire correttamente la Pityriasis Versicolor.
Basta applicare sulla cute interessata dalla crescita delle colonie una crema o una lozione antifungina per 10 giorni consecutivi e ottenere così l’eliminazione delle colonie. Dopo l’applicazione del farmaco antifungino, che causa il distacco delle colonie, la cute può apparire chiazzata di bianco. Si consiglia, comunque, di consultare il proprio medico.

Lerinit Micosi

Ancora qualche suggerimento ...

  • Una volta ultimato il ciclo di trattamento, non è necessario sterilizzare gli indumenti utilizzati o la biancheria poiché il fungo vive e si sviluppa solo sulla cute umana.
  • Una corretta igiene corporale contribuisce a mantenere il giusto equilibrio della pelle.
  • Le abitudini alimentari possono causare la comparsa di macchie cutanee ma solo in caso di consumi considerevoli di particolari cibi. In questo caso è la presenza di furocumarine di alcuni cibi, tra cui il prezzemolo, il bergamotto e il fico, solo per citarne alcuni, a determinare il fenomeno.
Tinea Pedis o Piede d'atleta

Tinea Pedis o Piede d'atleta

IN GARA CON LA MICOSI

La Tinea Pedis, più nota come piede d’atleta, è la più comune tra le micosi dell’uomo, interessa infatti il 30-70% della popolazione mondiale e si

Scopri di più
Pityriasis Versicolor

Pityriasis Versicolor

UN TIPO DA SPIAGGIA

Pityriasis Versicolor è il nome scientifico di quel disturbo cutaneo più comunemente (e erroneamente) denominato fungo di mare o fungo da spiaggia. Questa tipologia di

Scopri di più
Tinea Corporis

Tinea Corporis

ERUZIONI FUORI CONTROLLO

La Tinea corporis è un’infezione causata da dermatofiti, un gruppo di funghi che si nutrono della cheratina presente nello strato corneo dell'epidermide e negli annessi

Scopri di più
Candidosi cutanea

Candidosi cutanea

IL FUNGO SILENTE

Il nostro corpo contiene un vasto numero di differenti microrganismi, compresi i funghi. Alcuni di questi microrganismi sono utili all’organismo, altri, invece, convivono con noi

Scopri di più